United DJs for Italy: il progetto per la Protezione Civile

Si parte stasera, 24 e 25 aprile 2020, dalle 18 alle 3 del mattino, con la nuova edizione di United DJs for Italy, un evento benefico già consolidato in cui il mondo dell’intrattenimento si unisce per fare del bene. Si raccolgono fondi da destinare alla Protezione Civile, regalando a ragazze e ragazzi qualche ora di musica e ritmo.

Tra i top dj e gli artisti in console ci sono artisti davvero conosciuti come Claudio Coccoluto, Cristian Marchi, Federico Scavo, Franchino, Marnik, Mauro Ferrucci, Nicola Zucchi, Tommy Vee e tanti, tantissimi altri talenti.

A causa dell’emergenza Covid-19, infatti, l’edizione 2020 di United DJs For Children in programma a giugno 2020 a Brescia, è dovuta diventare UDJ 4 ITALY, una manifestazione che, facendo divertire, continua a dare supporto concreto a chi è in difficoltà.

Ecco tutto l’elenco dei dj in console del Weekend One – 24 e 25 aprile di UDJ – United DJs for Italy (in ordine alfabetico): Anime, Bassjackers, Burak Yeter, Claudio Coccoluto, Cristian Marchi, C_Sky, Daddy’s Groove, Danko, Dannic, Danny Avila, Dj Matrix, Djs from Mars, Double Deejay, Federico Scavo, Franchino, Geo From Hell, Georgia Mos, James Hype, Jas & Jay, Joy Kitikonti, Justin Mylo, Laidbak Luke, Leandro Da Silva, Mad Dog, Mari Ferrari, Marnik, Matte Botteghi, Mauro Ferrucci, Nicola Zucchi, Quintino, Sam Feldt, Sophie Francis, Tommy Vee, Tony Junior, 00 Zicky.

United DJs for Italy

Nel 2010, quando UDJ For Children è nato per legare beneficenza e divertimento sembrava follia. Nel tempo questo connubio si è ormai consolidato.
Oggi, purtroppo, l’intrattenimento è in una crisi senza precedenti, un momento in cui sulla ripartenza del settore ci solo incertezze. Ma nel frattempo, il pensiero di dj, artisti, organizzatori, promoter, giornalisti e PR di settore, tecnici e di tutti gli addetti ai lavori (…) è quello di unirsi per dare un piccolo aiuto a chi aiuta chi soffre.

“Tutti noi, insieme agli artisti, agli addetti ai lavori e tutti i nostri partner, partecipiamo ad ogni edizione senza percepire compenso, con la voglia di essere utili in primis al raggiungimento di un obiettivo comune: fare del bene!”, raccontano Alberto Gobbi e Marco Capacchietti, gli organizzatori di UDJ 4 ITALY.
“In 10 anni di successi e 11 edizioni incredibili abbiamo raccolto e donato più di 500.000 euro ad enti e iniziative”, continuano Gobbi e Capacchietti. “Tra gli altri, ABE (Associazione Bambino Emopatico) e Dynamo Camp (un camp di Terapia Ricreativa, il primo in Italia, che ospita bambini e ragazzi malati e le loro famiglie). Nel 2018 e nel 2019 abbiamo poi finanziato la ricostruzione del Campo Sportivo di Gualdo (MC), un luogo di ritrovo fondamentale per la zona colpita dal sisma dell’estate 2016. Oggi la struttura è diventata un centro di aggregazione importantissimo per un territorio che sta tornando a vivere la normalità grazie allo sport e alla solidarietà”.